Indicazioni per relatori e committenti

Uso del microfono

Posizionatevi direttamente davanti al microfono togliendovi le cuffie per evitare interferenze audio. Gli interpreti si trovano in cabine insonorizzate e non vi potranno sentire se vi allontanerete dal microfono. È opportuno attendere la fine della traduzione del relatore precedente prima di iniziare il proprio intervento.

Parlate nella vostra madrelingua

Se le lingue dell‘evento lo consentono, tenete l’intervento nella vostra madrelingua. In tal modo sarete più a vostro agio, il compito vi risulterà più semplice, verrete capiti meglio e non dovrete essere “ritradotti” nella vostra madrelingua.

Parlate a velocità ragionevole

Il pubblico, anche quello della vostra madrelingua, riscontrerà difficoltà se parlate in maniera concitata e a velocità troppo elevata. Un eloquio normale consentirà a tutti, interpreti compresi, di seguire, comprendere al meglio e apprezzare il vostro intervento.

Evitate la lettura

Un discorso estemporaneo, a braccio o con scaletta e supporti multimediali, è più comprensibile per il pubblico e più agevole da tradurre per gli interpreti. Se ci si limita a leggere un testo scritto, il messaggio potrebbe non essere correttamente recepito. Anche chi ascolta nella lingua originale potrebbe avere difficoltà a cogliere il messaggio in tutti i suoi aspetti. Qualora fosse necessario leggere un testo, assicuratevi che gli interpreti lo abbiano ricevuto in anticipo. Ogni documento consegnato verrà trattato con la massima riservatezza e confrontato con le parole dell’oratore.

Citate per esteso gli acronimi

È opportuno spiegare per esteso il significato degli acronimi meno noti la prima volta che vengono menzionati. Un elenco degli stessi potrebbe costituire un utile documento di riferimento per gli interpreti.

Pronunciate chiaramente i numeri

I numeri citati frettolosamente saranno tradotti più correttamente se scanditi correttamente. Se intendete utilizzare elenchi completi di cifre, meglio consegnare tali elenchi in anticipo agli interpreti che li utilizzeranno come riferimento.

Evitate i giochi di parole

I giochi di parole spesso risultano difficilmente traducibili tra lingue e culture diverse e si consiglia di evitarli. Qualora desideriate utilizzare aneddoti, proverbi e metafore, allusioni a squadre calcistiche e a personalità politiche, è buona norma parlarne con l’interprete in anticipo perché possa trovare una soluzione calzante.

Fornite la documentazione

In preparazione ad ogni incarico l’interprete di conferenza (simultanea e consecutiva) esegue un attento studio dei contenuti e della terminologia tecnica. È pertanto fondamentale che abbia a disposizione in anticipo del materiale da consultare. Qualora abbiate redatto un testo, un abstract o una presentazione con slide, ricordate di fornirne copia anticipatamente agli interpreti, che tratteranno il vostro materiale con assoluta riservatezza. Se siete a conoscenza di siti specifici, segnalatelo. Gli interpreti ve ne saranno grati e potranno svolgere il proprio lavoro al meglio.

Incontro con gli interpreti

Passate dalle cabine di traduzione prima dell’inizio dei lavori. Un breve colloquio è sempre utile per conoscersi e scambiare suggerimenti e ragguagli.